Transumanza, resistenza senza tempo

Due giovani autori pugliesi hanno realizzato un documentario sul viaggio di 350 mucche di specie rara, le Podoliche, che nascono e muoiono libere, attraverso i 110 chilometri del tratturo Regio, tra l'Irpinia e Cerignola (FG). Ogni anno. "Senza tempo" è un percorso a piedi tra industrializzazione e burocrazia, guidato da due pastori -padre e figlio- che si trasmettono saperi e competenze

http://www.altreconomia.it/site/fr_contenuto_detail.php?intId=5349

 

Quanta ipocrisia, comunque.

E' vero che queste mucche vivono una vita libera, infinitamente migliore in qualità rispetto a quelle degli allevamenti industriali, ma il fine e la fine sono sempre gli stessi: sfruttare fino ad uccidere altri animali. Vanno di moda le tradizioni e chi le vuol salvare ma forse bisognerebbe domandarsi se davvero ne vale sempre la pena. Occorre, a mio modesto avviso, un salto culturale riconoscendo anche agli altri animali il diritto alla vita in quanto esseri senzienti, esattamente come noi umani.